Torna indietro

Campionato Mediterraneo di

Tiro Ex-Ordinanza e Sportivo

Anno 2014 (V edizione)

Trofeo Full Metal Jacket

GARA FEDERALE CAT. A+B+C (OPEN) - 28 SETTEMBRE 2014 - ASD SAN DEMETRIO, SR

Armi Magazine; The Circle's Restaurant & Bar Malta; Armeria Full Metal Jacket; Armeria Mangione; Euroarms Italia; Dueddi s.r.l.; R.A. Sport

 

Categoria A Ex-Ordinanza mire metalliche – Tiro al Tabellone - mt 200 (punteggio massimo 100 +10)

Classif. Cognome e Nome Città Poligono Arma marca/modello Miglior risultato Punti Campionato
1 Iacono Rosario Ispica ArmiSport2 Carl Gustaf M96 91,1 30
2 Carbone Fifi Catania Etna Shooting Club Schmidt Rubin K31 90,2 24
3 Ognibene Salvatore Palermo Black Lion M14 Norinco 89,2 20
4 Pierino Gaetano Catania Etna Shooting Club Schmidt Rubin K31 87,1 16
5 Selleri Gian Bernardo Siracusa San Demetrio Enfield N.4 87,0 12
6 Profeta Pietro Salvatore Palermo Black Lion Mosin Nagant 91/30 86,1 8
7 Inserra Stefano Ispica SniperClub Mauser M24/47 Yugoslavo 78,1 4
8 Castoro Alessio Carlentini San Demetrio Mosin Nagant 91/30 0,0 2

 

Categoria A Ex-Ordinanza mire metalliche – Sharp Shooter - Prove di rosata a mt 200

Classif. Cognome e Nome Città Poligono Arma marca/modello Miglior risultato Punti Campionato
1 Iacono Rosario Ispica ArmiSport2 Carl Gustaf M96 108,30 20
2 Carbone Fifi Catania Etna Shooting Club Schmidt Rubin K31 119,90 16
3 Ognibene Salvatore Palermo Black Lion Enfield N.4 140,20 12
4 Selleri Gian Bernardo Siracusa San Demetrio Enfield N.4 172,00 8
5 Inserra Stefano Ispica SniperClub Mauser M24/47 Yugoslavo 208,00 4
6 Profeta Pietro Salvatore Palermo Black Lion Mosin Nagant 91/30 256,00 2

 

Categoria A Ex-Ordinanza mire metalliche – Prove di Solidarietà a mt 200

Classif. Cognome e Nome Città Poligono Arma marca/modello Tirate / colpite Punti Campionato
1 Iacono Rosario Ispica ArmiSport2 Carl Gustaf M96 2 / 1 5
2 Ognibene Salvatore Palermo Black Lion M14 Norinco 1 / 1 5
3 Pierino Gaetano Catania Etna Shooting Club Schmidt Rubin K31 1 / 0 0
4 Profeta Pietro Salvatore Palermo Black Lion Mosin Nagant 91/30 1 / 0 0

 

Categoria A Ex-Ordinanza mire metalliche – Bonus (*)

Classif. Cognome e Nome Città Poligono Arma marca/modello Bonus distanza
1 Iacono Rosario Ispica ArmiSport2 Carl Gustaf M96 1
2 Carbone Fifi Catania Etna Shooting Club Schmidt Rubin K31 2
3 Ognibene Salvatore Palermo Black Lion M14 Norinco 5
4 Pierino Gaetano Catania Etna Shooting Club Schmidt Rubin K31 2
5 Selleri Gian Bernardo Siracusa San Demetrio Enfield N.4 0
6 Profeta Pietro Salvatore Palermo Black Lion Mosin Nagant 91/30 5
7 Inserra Stefano Ispica SniperClub Mauser M24/47 Yugoslavo 2
8 Castoro Alessio Carlentini San Demetrio Mosin Nagant 91/30 0

 

TOTALE PUNTI CONQUISTATI IN CAT. A

N. Ord Cognome e Nome Città Poligono Tabellone Rosata IOM Bonus km Totale
1 Iacono Rosario Ispica ArmiSport2 30 20 5 1 56,0
2 Carbone Fifi Catania Etna Shooting Club 24 16 - 2 42,0
3 Ognibene Salvatore Palermo Black Lion 20 12 5 5 42,0
4 Selleri Gian Bernardo Siracusa San Demetrio 12 8 - 0 20,0
5 Pierino Gaetano Catania Etna Shooting Club 16 - 0 2 18,0
6 Profeta Pietro Salvatore Palermo Black Lion 8 2 0 5 15,0
7 Inserra Stefano Ispica SniperClub 4 4 - 2 10,0
8 Castoro Alessio Carlentini San Demetrio 2 - - 0 2,0

 

 

 

Categoria B Ex-Ordinanza sniper – Tiro al Tabellone - mt 200 (punteggio massimo 100 +10)

Classif. Cognome e Nome Città Poligono Arma marca/modello Miglior risultato Punti Campionato
1 Carbone Fifi Catania Etna Shooting Club Schmidt Rubin K31-55 94,3 12
2 Pierino Gaetano Catania Etna Shooting Club Schmidt Rubin K31-55 94,2 8
3 Iacono Rosario Ispica ArmiSport2 Mosin Nagant 91/30 sniper 93,1 4
4 Petta Salvatore Caltagirone SniperClub M14 46,0 2

 

Categoria B Ex-Ordinanza sniper – Sharp Shooter - Prove di rosata a mt 200

Classif. Cognome e Nome Città Poligono Arma marca/modello Miglior risultato Punti Campionato
1 Iacono Rosario Ispica ArmiSport2 Mosin Nagant 91/30 sniper 62,40 12
2 Pierino Gaetano Catania Etna Shooting Club Carl Gustaf M41B 75,00 8
3 Carbone Fifi Catania Etna Shooting Club Carl Gustaf M41B 175,00 4
4 Petta Salvatore Caltagirone San Demetrio M14 221,00 2

 

Categoria B Ex-Ordinanza sniper – Prove di Solidarietà a mt 200

Classif. Cognome e Nome Città Poligono Arma marca/modello Tirate / colpite Punti Campionato
1 Iacono Rosario Ispica ArmiSport2 Mosin Nagant 91/30 sniper 2 / 0 0
2 Pierino Gaetano Catania Etna Shooting Club Schmidt Rubin K31-55 1 / 1 5

 

Categoria B Ex-Ordinanza sniper – Bonus (*)

Classif. Cognome e Nome Città Poligono Arma marca/modello Bonus distanza
1 Carbone Fifi Catania Etna Shooting Club SR K31-55 / CG M41B 2
2 Pierino Gaetano Catania Etna Shooting Club SR K31-55 / CG M41B 2
3 Iacono Rosario Ispica ArmiSport2 Mosin Nagant 91/30 sniper 1
4 Petta Salvatore Caltagirone SniperClub M14 0

 

TOTALE PUNTI CONQUISTATI IN CAT. B

N. Ord Cognome e Nome Città Poligono Tabellone Rosata IOM Bonus km Totale
1 Pierino Gaetano Catania Etna Shooting Club 8 8 5 2 23
2 Carbone Fifi Catania Etna Shooting Club 12 4 - 2 18
3 Iacono Rosario Ispica ArmiSport2 4 12 0 1 17
4 Petta Salvatore Caltagirone SniperClub 2 2 - 0 4

 

 

Categoria C Sport Custom  – Tiro al Tabellone - mt 300 (punteggio massimo 100 +10)

Classif. Cognome e Nome Città Poligono Arma marca/modello Miglior risultato Punti Campionato
1 Messineo Giovanni Termini Imerese Black Lion Sako TRG22 94,2 50
2 Petta Salvatore Caltagirone San Demetrio Remington 40XB Tactical 91,0 40
3 Iacono Rosario Ispica Armi Sports2 Tikka T3 Sporter 86,1 30
4 Giglio Filippo (364) Castelvetrano Black Lion Sako TRG22 86,0 24
5 Musumeci Alfio (382) Lentini San Demetrio Tikka T3 Tactical 308 86,0 20
6 Guglielmino Mario Catania San Demetrio Marlin XS7 HB 308win 83,0 16
7 Trovato Rosario Giarre Etna Shooting Club Remington 700 Police 223 78,0 12
8 Pierino Gaetano Catania Etna Shooting Club HS Precision HTR 308 win 74,2 8
9 Vadalà Alfio Taormina Etna Shooting Club Remington 700 308 win 70,0 4
10 Barresi Antonino Castelvetrano Black Lion Remington SPS Tactical 223 12,0 2
11 Liuzzo Scorpo Giuseppe Lentini San Demetrio Marlin XS7 VH HB 308win 0,0 -

 

Categoria C Sport Custom  – Sharp Shooter - Prove di rosata a mt 300

Classif. Cognome e Nome Città Poligono Arma marca/modello Miglior risultato Punti Campionato
1 Iacono Rosario Ispica Armi Sports2 Tikka T3 Sporter 56,20 50
2 Musumeci Alfio Lentini San Demetrio Tikka T3 Tactical 308 56,30 40
3 Messineo Giovanni Termini Imerese Black Lion Sako TRG22 59,30 30
4 Guglielmino Mario Catania San Demetrio Marlin XS7 HB 308win 68,20 24
5 Vadalà Alfio Taormina Etna Shooting Club Remington 700 308 win 77,90 20
6 Trovato Rosario Giarre Etna Shooting Club Remington 700 Police 223 80,40 16
7 Giglio Filippo Castelvetrano Black Lion Sako TRG22 84,30 12
8 Pierino Gaetano Catania Etna Shooting Club HS Precision HTR 308 win 91,10 8
9 Petta Salvatore Caltagirone San Demetrio Remington 40XB Tactical 133,70 4
10 Liuzzo Scorpo Giuseppe Lentini San Demetrio Marlin XS7 VH HB 308win NC 2
11 Ognibene Salvatore Palermo Black Lion Remington 700 308 win NC -
12 Barresi Antonino Castelvetrano Black Lion Remington SPS Tactical 223 NC -

 

Categoria C Sport Custom  – Prove di solidarietà - mt 300

Classif. Cognome e Nome Città Poligono Arma marca/modello Tirate / colpite Punti Campionato
1 Iacono Rosario Ispica Armi Sports2 Tikka T3 Sporter 3 / 1 5
2 Messineo Giovanni Termini Imerese Black Lion Sako TRG22 1 / 1 5
3 Petta Salvatore Caltagirone San Demetrio Remington 40XB Tactical 4 / 0 0
4 Giglio Filippo Castelvetrano Black Lion Sako TRG22 2 / 0 0
5 Liuzzo Scorpo Giuseppe Lentini San Demetrio Marlin XS7 VH HB 308win 1 / 0 0
6 Musumeci Alfio Lentini San Demetrio Tikka T3 Tactical 308 1 / 0 0
7 Trovato Rosario Giarre Etna Shooting Club Remington 700 Police 223 1 / 0 0

 

Categoria C Sport Custom  – Bonus (*)

Classif. Cognome e Nome Città Poligono Arma marca/modello Bonus distanza
1 Iacono Rosario Ispica Armi Sports2 Tikka T3 Sporter 1
2 Musumeci Alfio Lentini San Demetrio Tikka T3 Tactical 308 0
3 Messineo Giovanni Termini Imerese Black Lion Sako TRG22 5
4 Guglielmino Mario Catania San Demetrio Marlin XS7 HB 308win 0
5 Vadalà Alfio Taormina Etna Shooting Club Remington 700 308 win 2
6 Trovato Rosario Giarre Etna Shooting Club Remington 700 Police 223 2
7 Giglio Filippo Castelvetrano Black Lion Sako TRG22 5
8 Pierino Gaetano Catania Etna Shooting Club HS Precision HTR 308 win 2
9 Petta Salvatore Caltagirone San Demetrio Remington 40XB Tactical 0
10 Liuzzo Scorpo Giuseppe Lentini San Demetrio Marlin XS7 VH HB 308win 0
11 Ognibene Salvatore Palermo Black Lion Remington 700 308 win 5
12 Barresi Antonino Castelvetrano Black Lion Remington SPS Tactical 223 5

 

TOTALE PUNTI CONQUISTATI CAT. C

N. Ord Cognome e Nome Città Poligono Tabellone Rosata IOM Bonus km Totale
1 Messineo Giovanni Termini Imerese Black Lion 50 30 5 5 90,0
2 Iacono Rosario Ispica Armi Sports2 30 50 5 1 86,0
3 Musumeci Alfio Lentini San Demetrio 20 40 0 0 60,0
4 Petta Salvatore Caltagirone San Demetrio 40 4 0 0 44,0
5 Giglio Filippo Castelvetrano Black Lion 24 12 0 5 41,0
6 Guglielmino Mario Catania San Demetrio 16 24 - 0 40,0
7 Trovato Rosario Giarre Etna Shooting Club 12 16 0 2 30,0
8 Vadalà Alfio Taormina Etna Shooting Club 4 20 - 2 26,0
9 Pierino Gaetano Catania Etna Shooting Club 8 8 - 2 18,0
10 Barresi Antonino Castelvetrano Black Lion 2 0 - 5 7,0
11 Ognibene Salvatore Palermo Black Lion 0 0 - 5 5,0
12 Liuzzo Scorpo Giuseppe Lentini San Demetrio 0 2 0 0 2,0

 

(*) Distanze stradali dalle città capoluogo di provincia al poligono San Demetrio (fonte maps.google.com)

Da San Demetrio a Distanza Bonus
Ragusa km 82,7 2
Trapani km 325 5
Catania km 27,7 2
Malta Km 238 5
Enna km 98 2

 

Commento alla gara

Il poligono di San Demetrio dimostra ancora una volta che il Campionato Mediterraneo 2014 organizzato dalla FSTS mette in evidenza i migliori tiratori e non necessariamente le migliori armi, senza rispetto e considerazione per nessuno. Chi si aspettava di far punti a mani basse, specie in categoria C (sport), ha dovuto ricredersi e fare i conti con la continua necessità di compensare la mira dell'arma o fare aggiustamenti sulle torrette del cannocchiale. Difficile ma più omogenea la gara nelle prove ex-ordinanza dove gli esiti sono stati netti e significativi.

A determinare gli scompensi citati hanno contribuito in misura maggiore il vento, capace di spostare il punto di impatto delle ogive sul bersaglio di oltre 20 cm, e il miraggio che impediva la corretta osservazione dei bersagli e, di fatto, di capire la correzione da dare alla mira!
I problemi sono stati amplificati nella categoria Sport perchè le linee di tiro a 300 metri si svolgono ad una maggiore altezza rispetto a quelli delle categorie A e B e, ovviamente, la zona dei bersagli si trova a maggiore distanza (300 vs 200 metri). 

Dico, senza tema di smentite, che chi ha vinto lo deve esclusivamente alla propria bravura, assolutamente assente il fattore "fortuna": solo grazie all'associazione di molti fattori, ciascuno parimenti importante (scelta dell'arma, del calibro da utilizzare, tipo di palla, lettura del vento, familiarità con le correzioni da dare all'ottica, capacità di compensazione delle traiettorie, adattamento ai cambiamenti della luce) ed alla capacità di elaborate in un unico e immediato calcolo mentale.

Quello che mi ha sorpreso (favorevolmente) è che, trattandosi di prove ripetute due volte da ciascun atleta, quasi tutti hanno realizzato risultati tra loro sovrapponibili.

Chi ha vinto? Hanno vinto Rosario Iacono (4 primi posti e 2 terzi), che rafforza il primato in ex-ordinanza e conquista il terzo posto in C, Giovanni Messineo che, con i 90 punti conquistati in C, rimette in discussione le sorti del Campionato, e Giuseppe Carbone che, tornato dopo una lunga, forzata, assenza dimostra di non avere perso lo smalto e vince un primo ed un terzo posto nella categoria Sniper e due secondi posti nelle Mire Metalliche.

Vediamo in dettaglio le singole categorie.

Categoria A: Ex-Ordinanza Mire Metalliche. Come dicevo, omogeneità di risultati. Nella mattinata i principali concorrenti erano raggruppati nell'arco di 2 soli punti (da 85 a 87,1) con Gaetano Pierino in testa per una mouche su Gian Bernardo Selleri e Pietro Profeta al terzo posto con 86,1. Nel pomeriggio, come previsto, "la seconda manche" (gara2), determinata dall'arrivo del capoclassifica Rosario Iacono, ridà verve alla gara. Iacono fa un'unica prova e realizza il miglior punteggio della giornata con un 91,1 che appare, vista la condizione del tempo, molto difficile da eguagliare. Provano in due a migliorarsi e ci riescono alla grande:  Giuseppe Carbone che realizza 90 punti e 2 mouche e Salvo Ognibene che fa una prova di riguardo realizzando 89 punti e due mouche e conquistando la terza piazza del podio. Ancora una volta i migliori nell'arco di 2 punti.

Le prove di rosata sono estremamente influenzate dalle condizioni atmosferiche. Qui non ci sono scarti ed un colpo spostato dal vento rovina tutto: ci si aspettano cattivi esiti. Invece i migliori ottengono risultati pari a quelli realizzati nella precedente gara federale a San Demetrio di giugno (Canzonieri l'aveva vinta con 114,80 mm) con Giuseppe Carbone che conduce la gara con 119,90 mm. Nel pomeriggio Salvo Ognibene sorprende tutti ottenendo due rosate molto simili (148,90 la prima e 140,20 mm la seconda) che però non impensieriscono Carbone. Ci penserà ancora Rosario Iacono a piazzare la "zampata vincente" con un applaudito 108,30 mm che gli regala la vittoria ed il miglior risultato stagionale di categoria a San Demetrio.

Categoria B: Ex-Ordinanza Sniper. Qui la lotta è fra tre concorrenti che si mettono a confronto per aggiudicarsi il gradino più alto del podio, con un intruso (io) che porta in gara un'arma.... la cui l'ottica era stata smontata il giorno prima e frettolosamente fissata per la gara (senza speranza di risultato, ma contento di imbracciare una vecchia e imponente gloria). Un'unica prova per tutti nella gara al tabellone che vede vincere Giuseppe Carbone per una mouche di vantaggio su Gaetano Pierino e Rosario Iacono terzo con un punto in meno dei primi due. Grande rientro quindi per Carbone che batte il leader in classifica Iacono e realizza il numero maggiore di mouche della giornata.

Le prove di rosata sono invece a favore di Gaetano Pierino che si piazza in testa con 75 mm, seguito da Iacono con 128 mm e Carbone con 175 mm. Ma Iacono affida alla sua seconda rosata la possibilità del riscatto e vi riesce dimezzando la misura della sua prima prova e vincendo la gara con 62,4 mm.

Categoria C: Sport Open. Nella gara più aperta del campionato disputata con armi senza limiti e alla distanza dei 300 metri i partecipanti, anche i migliori, si disperano. Troppo vento, irregolare e traditore, rende impossibile effettuare un'intera prova senza l'obbligo di aggiustare, colpo dopo colpo, la mira. In gara ci sono tutti i principali atleti del campionato, ma manca Gaetano Brancato, leader della classifica generale, impegnato in altre competizioni. Chi può approfittare più di altri della sua assenza è il forte tiratore di Termini Imerese (Palermo) Giovanni Messineo, secondo in classifica generale con un pesante distacco da recuperare. Ma ci sono anche Petta, e Iacono a poter dire la loro insieme a Filippo Giglio e Alfio Musumeci che bene avevano fatto nella precedente gara di giugno.
Giovanni Messineo parte benissimo realizzando nella prima prova uno spettacolare punteggio (94 e 2 mouche) già migliore di quello che portò alla vittoria il maltese Herbert Sammut (92) nella precedente gara di giugno. Salvo Petta lo segue con 91 punti e nessun altro concorrente riuscirà ad avvicinarsi a tali risultati con i punteggi successivi nell'ordine degli 86 punti che pongono avanti al terzo posto Rosario Iacono che colpisce anche una mouche (dunque 86,1) mentre Filippo Giglio e Alfio Musumeci, ex-aequo a 86 punti, rendono necessaria la misurazione dei colpi dal centro di ciascun barilotto per assegnar la posizione in classifica (364 mm totali per Giglio, 382 mm per Musumeci). La gara2 è impietosa per tutti che scoprono di dover ancora una volta riazzerare le ottiche essendo diversa la forza e direzione del vento oltre al diverso taglio della luce sui bersagli. Unico che, nonostante un peggioramento, ottiene un risultato sopra il limite degli 86 punti è ancora una volta Giovanni Messineo (90,1) dimostrando così che la sua vittoria è frutto di maggiore abilità e non di fortuna :-)

Nelle prove Sharp Shooter si riscatta l'atleta locale Alfio Musumeci che già in prima prova realizza un bel 56,3 mm mettendo una seria ipoteca sulla vittoria. Proverà a far meglio Giovanni Messineo ma, pur avvicinandosi, non impensierisce il primo in classifica con i valori di 67,15 mm nella prima rosata e 59,30 nella seconda. Terzo nella prima parte della gara è Alfio Vadalà (77,90 mm) che spera di poter ottenere un posto sul podio. Ma i giochi non sono conclusi. Nel pomeriggio arrivano Mario Guglielmino, atleta che corre con i colori di San Demetrio, il quale ottiene la misura di 68,20 mm e toglie il piacere del podio a Vadalà, ma soprattutto Rosario Iacono che, a fronte di una buona ma non appagante terza posizione nella prova al tabellone, ottiene il meglio dalla sua Tikka Sporter superando la rosata di Musumeci di un soffio. La misurazione della prova viene registrata in 56,20 mm, una differenza davvero minima con quella di Musumeci che spinge la Commissione di gara a mettere a confronto diretto le due rosate sovrapponendo l'apertura del calibro dell'una sull'altra, così certificando unanimemente il successo di Rosario Iacono che, oltre a Musumeci, fa retrocedere di una posizione anche Messineo, infine terzo, e Guglielmino (quarto).
Se può essere indicativo il dato, delle 22 rosate realizzate in categoria C ben un terzo (7) non sono state validate per colpi fuori sagoma.

Da segnalare inoltre la prova di coraggio di Filippo Giglio che, cosciente di poter far meglio rispetto alle sue precedenti prove, tenta il rientro centrando l'obiettivo di migliorarsi.

Le prove di solidarietà odierne sono state, come la descrizione delle condizioni ambientali lascia immaginare, particolarmente difficili da superare. Sono riusciti a superarla solo Salvo Ognibene e Rosario Iacono in A, Gaetano Pierino in B e ancora Rosario Iacono con Giovanni Messineo in C.

Classifica Generale.
Nella categoria A rimangono invariate le posizioni di testa con Rosario Iacono che conferma la sua leadership e la sola eccezione di Gian Bernardo Selleri che conquista la settima posizione a scapito di Gaetano Pierino.

In categoria B Giuseppe Carbone raggiunge la terza posizione scavalcando l'assente Giovanni Canzonieri mentre in testa alla classifica si conferma Rosario Iacono.

E' nella categoria C invece che avvengono le più interessanti evoluzioni. I 90 punti conquistati da Giovanni Messineo colmano buona parte del distacco dal leader Gaetano Brancato (assente) così portando il gap da 148,5 a 58,5 punti, mentre Rosario Iacono con la vittoria della prova di rosata e la terza posizione al tabellone centra l'obiettivo di salire in terza posizione facendo retrocedere in quarta Salvo Petta.

Molto bene anche Filippo Giglio che guadagna 2 posti in classifica e si porta dall'8° al 6° posto, ad un passo dai Top Five del Campionato, e Alfio Musumeci che dal 9° passa all'8° posto in classifica. Alfio Vadalà guadagna 3 posizioni (dal 15° al 12° posto) così come Rosario Trovato ne guadagna 4 portandosi al 15° posto.

L'appuntamento adesso è alle decisive prove di Castelvetrano, Sigonella e Pedalino nelle quali ancora tutto può succedere.

Prima della consueta sfilza di dati statistici, un particolare ringraziamento a Fifì Carbone che con me ha diretto la gara, a Debora Petta che ha perfettamente gestito la segreteria di gara, ed ai responsabili del poligono di San Demetrio, sempre affettuosi e disponibili con tutti noi, con in primis il presidente Angelo Di Mari ed il gentilissimo Salvatore Nazareno. Grazie anche a Nino Barresi e Filippo Giglio per aver realizzato le foto che ho così potuto aggiungere alle mie.

- 12 iscritti in categoria C - Sport;

- 12 iscritti in ex-ordinanza (8 in cat A e 4 in cat. B);

- 43 prove disputate in categoria C (21 di gara al tabellone e 22 in gara di rosate);

- 9 prove disputate in cat. B (4 di gara al tabellone e 5 di rosate);

- 20 prove disputate in cat. A (11 di gara al tabellone e 9 di rosate);

21 Prove di Solidarietà disputate (5 in cat. A, superata da 2 concorrent1, 3 in cat. B, superata da 1 concorrente e 13 in cat. C superata da 2 concorrenti) consistenti nel colpire un bersaglio posto a 200 metri per le categorie ex-ordinanza ed a 300 metri per la cat. C con un unico colpo da tirare nel tempo limite di un minuto, il cui costo di iscrizione è integralmente destinato alla somma raccolta per la ricerca contro le staminali tumorali;

- il maggior numero di mouche colpite è di Giuseppe Carbone (3 in categoria B)

- un solo "rientro" oltre le due prove di gara tentato da Filippo Giglio in cat. C nella prova di rosata, che gli ha consentito di migliorare la posizione;

- l'atleta che ha conquistato più punti in assoluto è Rosario Iacono (159 punti). 

Salvo Petta

 

Ecco le foto della giornata

I bersagli vincenti di Rosario Iacono nelle categorie Ex-Ordinanza a 200 metri

La rosata di Gaetano Pierino in Ex-Ordinanza Sniper a 200 metri

I bersagli di Giovanni Messineo (primo) e Salvo  Petta (secondo) nella prova Sport Open di tiro al Tabellone a 300 metri

 

Podio categoria A: Ex-Ordinanza mire metalliche (assente alla premiazione Iacono)

Podio categoria B: Ex-Ordinanza Sniper

Podio categoria C: Sport Open

 

 

CLASSIFICA GENERALE

Torna indietro