Torna indietro

Campionato Mediterraneo di

Tiro Ex-Ordinanza e Sportivo

Anno 2014 (V edizione)

Trofeo Full Metal Jacket

GARA CAT. A+B+C (custom) - 7-8 GIUGNO 2014 - ASD SAN DEMETRIO, SR

Armi Magazine; The Circle's Restaurant & Bar Malta; Armeria Full Metal Jacket; Armeria Mangione; Euroarms Italia; Dueddi s.r.l.; R.A. Sport

 

Categoria A Ex-Ordinanza mire metalliche – Tiro al Tabellone - mt 200 (punteggio massimo 100 +10)

Classif. Cognome e Nome Città Poligono Arma marca/modello Miglior risultato Punti Campionato
1 Iacono Rosario Ispica ArmiSport2 Carl Gustaf M96 94,2 50
2 Carbone Giuseppe Catania Etna Shooting Club Schmidt Rubin K31 91,1 40
3 Canzonieri Giovanni Pedalino SniperClub Mosin Nagant M39 90,2 30
4 Profeta Pietro Salvatore Palermo Black Lion Mosin Nagant 91/30 89,1 24
5 Selleri Gian Bernardo Siracusa San Demetrio Enfield N.4 89,0 20
6 Pierino Gaetano Catania Etna Shooting Club Mauser K98 88,1 16
7 Russo Antonio S.Pietro Cl. San Demetrio Mauser K98 87,1 12
8 Ognibene Salvatore Palermo Black Lion M14 Norinco 83,0 8
9 Dibennardo Santo Pedalino SniperClub Carl Gustaf M96 74,0 4
10 Cormaci Cirino Lentini San Demetrio Mosin Nagant 91/30 51,0 2
11 Inserra Stefano Ispica SniperClub Mauser M24/47 Yugo 49,0 -

 

Categoria A Ex-Ordinanza mire metalliche – Sharp Shooter - Prove di rosata a mt 200

Classif. Cognome e Nome Città Poligono Arma marca/modello Miglior risultato Punti Campionato
1 Canzonieri Giovanni Pedalino SniperClub Mosin Nagant M39 114,80 40
2 Iacono Rosario Ispica ArmiSport2 Carl Gustaf M96 137,90 30
3 Carbone Giuseppe Catania Etna Shooting Club Schmidt Rubin K31 153,30 24
4 Dibennardo Santo Pedalino SniperClub Carl Gustaf M96 162,00 20
5 Profeta Pietro Salvatore Palermo Black Lion Mosin Nagant 91/30 177,00 16
6 Ognibene Salvatore Palermo Black Lion M14 Norinco 208,00 12
7 Selleri Gian Bernardo Siracusa San Demetrio Enfield N.4 223,00 8
8 Russo Antonio S.Pietro Cl. San Demetrio Mauser K98 267,00 4
9 Inserra Stefano Ispica SniperClub Mauser M24/47 Yugo n.c. 2

 

Categoria A Ex-Ordinanza mire metalliche – Prove di Solidarietà a mt 200

Classif. Cognome e Nome Città Poligono Arma marca/modello Tirate / colpite Punti Campionato
1 Canzonieri Giovanni Pedalino SniperClub Mosin Nagant M39 2 / 1 5
2 Iacono Rosario Ispica ArmiSport2 Carl Gustaf M96 2 / 1 5
3 Carbone Giuseppe Catania Etna Shooting Club Schmidt Rubin K31 1 / 1 5
4 Dibennardo Santo Pedalino SniperClub Carl Gustaf M96 1 / 1 5
5 Profeta Pietro Salvatore Palermo Black Lion Mosin Nagant 91/30 1 / 0 0
6 Ognibene Salvatore Palermo Black Lion M14 Norinco 1 / 0 0
7 Selleri Gian Bernardo Siracusa San Demetrio Enfield N.4 1 / 0 0

 

Categoria A Ex-Ordinanza mire metalliche – Bonus (*)

Classif. Cognome e Nome Città Poligono Arma marca/modello Bonus distanza
1 Iacono Rosario Ispica ArmiSport2 Carl Gustaf M96 1
2 Carbone Giuseppe Catania Etna Shooting Club Schmidt Rubin K31 2
3 Canzonieri Giovanni Pedalino SniperClub Mosin Nagant M39 2
4 Profeta Pietro Salvatore Palermo Black Lion Mosin Nagant 91/30 5
5 Selleri Gian Bernardo Siracusa San Demetrio Enfield N.4 0
6 Pierino Gaetano Catania Etna Shooting Club Mauser K98 2
7 Russo Antonio S.Pietro Cl. San Demetrio Mauser K98 0
8 Ognibene Salvatore Palermo Black Lion M14 Norinco 5
9 Dibennardo Santo Pedalino SniperClub Carl Gustaf M96 2
10 Cormaci Cirino Lentini San Demetrio Mosin Nagant 91/30 0
11 Inserra Stefano Ispica SniperClub Mauser M24/47 Yugo 2

 

TOTALE PUNTI CONQUISTATI IN CAT. A

N. Ord Cognome e Nome Città Poligono Tabellone Rosata IOM Bonus km Totale
1 Iacono Rosario Ispica ArmiSport2 50 30,0 5 1 86,0
2 Canzonieri Giovanni Pedalino SniperClub 30 40,0 5 2 77,0
3 Carbone Giuseppe Catania Etna Shooting Club 40 24,0 5 2 71,0
4 Profeta Pietro Salvatore Palermo Black Lion 24 16,0 - 5 45,0
5 Dibennardo Santo Pedalino SniperClub 4 20,0 5 2 31,0
6 Selleri Gian Bernardo Siracusa San Demetrio 20 8,0 - - 28,0
7 Ognibene Salvatore Palermo Black Lion 8 12,0 - 5 25,0
8 Pierino Gaetano Catania Etna Shooting Club 16 - - 2 18,0
9 Russo Antonio S.Pietro Cl. San Demetrio 12 4,0 - - 16,0
10 Inserra Stefano Ispica SniperClub - 2,0 - 2 4,0
11 Cormaci Cirino Lentini San Demetrio 2 - - - 2,0

 

 

 

Categoria B Ex-Ordinanza sniper – Tiro al Tabellone - mt 200 (punteggio massimo 100 +10)

Classif. Cognome e Nome Città Poligono Arma marca/modello Miglior risultato Punti Campionato
1 Carbone Giuseppe Catania Etna Shooting Club Schmidt Rubin K31-55 91,0 24
2 Sammut Herbert Malta Malta Schmidt Rubin K31-55 91,0 20
3 Dibennardo Santo Pedalino SniperClub Mosin Nagant 91/30 sniper 90,0 16
4 Iacono Rosario Ispica ArmiSport2 Mosin Nagant 91/30 sniper 88,2 12
5 Pierino Gaetano Catania Etna Shooting Club Schmidt Rubin K31-55 84,0 8
6 Canzonieri Giovanni Pedalino SniperClub Mosin Nagant 91/30 sniper 84 4
7 Arrigo Ettore AciBonaccorsi Etna Shooting Club Carl Gustaf M41B 0 2

 

Categoria B Ex-Ordinanza sniper – Sharp Shooter - Prove di rosata a mt 200

Classif. Cognome e Nome Città Poligono Arma marca/modello Miglior risultato Punti Campionato
1 Sammut Herbert Malta Malta Schmidt Rubin K31-55 73,40 20
2 Iacono Rosario Ispica ArmiSport2 Mosin Nagant 91/30 sniper 81,30 16
3 Carbone Giuseppe Catania Etna Shooting Club Schmidt Rubin K31-55 90,70 12
4 Dibennardo Santo Pedalino SniperClub Mosin Nagant 91/30 sniper 108,10 8
5 Canzonieri Giovanni Pedalino SniperClub Mosin Nagant 91/30 sniper 158,50 4
6 Arrigo Ettore AciBonaccorsi Etna Shooting Club Carl Gustaf M41B nc 2

 

Categoria B Ex-Ordinanza sniper – Prove di Solidarietà a mt 200

Classif. Cognome e Nome Città Poligono Arma marca/modello Tirate / colpite Punti Campionato
1 Iacono Rosario Ispica ArmiSport2 Mosin Nagant 91/30 sniper 2 / 2 5
2 Canzonieri Giovanni Pedalino SniperClub Mosin Nagant 91/30 sniper 2 / 1 5
3 Sammut Herbert Malta Malta Schmidt Rubin K31-55 2 / 1 5
4 Carbone Giuseppe Catania Etna Shooting Club Schmidt Rubin K31-55 3 / 0 0
5 Dibennardo Santo Pedalino SniperClub Mosin Nagant 91/30 sniper 1 / 0 0

 

Categoria B Ex-Ordinanza sniper – Bonus (*)

Classif. Cognome e Nome Città Poligono Arma marca/modello Bonus distanza
1 Carbone Giuseppe Catania Etna Shooting Club Schmidt Rubin K31-55 2
2 Sammut Herbert Malta Malta Schmidt Rubin K31-55 5
3 Dibennardo Santo Pedalino SniperClub Mosin Nagant 91/30 sniper 2
4 Iacono Rosario Ispica ArmiSport2 Mosin Nagant 91/30 sniper 1
5 Pierino Gaetano Catania Etna Shooting Club Schmidt Rubin K31-55 2
6 Canzonieri Giovanni Pedalino SniperClub Mosin Nagant 91/30 sniper 2
7 Arrigo Ettore AciBonaccorsi Etna Shooting Club Carl Gustaf M41B 2

 

TOTALE PUNTI CONQUISTATI IN CAT. B

N. Ord Cognome e Nome Città Poligono Tabellone Rosata IOM Bonus km Totale
1 Sammut Herbert Malta Malta 20 20 5 5 50
2 Carbone Giuseppe Catania Etna Shooting Club 24 12 - 2 38
3 Iacono Rosario Ispica ArmiSport2 12 16 5 1 34
4 Dibennardo Santo Pedalino SniperClub 16 8 - 2 26
5 Canzonieri Giovanni Pedalino SniperClub 4 4 5 2 15
6 Pierino Gaetano Catania Etna Shooting Club 8 - - 2 10
7 Arrigo Ettore AciBonaccorsi Etna Shooting Club 2 2 - 2 6

 

 

Categoria C Sport Custom  – Tiro al Tabellone - mt 300 (punteggio massimo 100 +10)

Classif. Cognome e Nome Città Poligono Arma marca/modello Miglior risultato Punti Campionato
1 Sammut Herbert Malta Malta STL Custom 6.5 x 47 92,0 50
2 Giglio Filippo Castelvetrano Black Lion Sako TRG22 91,1 40
3 Dibennardo Santo Pedalino SniperClub Sabatti Black Eagle 88,0 30
4 Iacono Rosario Ispica ArmiSport2 Tikka T3 Sporter 88,0 24
5 Messineo Giovanni Termini Imerese Black Lion Sako TRG22 87,0 20
6 Musumeci Alfio Lentini San Demetrio Tikka t3 Sporter 308w 84,1 16
7 Brancato Gaetano Ravanusa SniperClub BCM Barrel Block 6.5x47 84,0 12
8 Petta Salvatore Caltagirone San Demetrio Remington 40XB Tactical 84,0 8
9 Selbemann Durso Stefano Fonte Nuova Roma Tikka T3 Sporter 83,0 4
10 Bonaccorso Filippo Palermo Black Lion Tikka T3 Sporter 82,1 2
11 Barresi Antonino Castelvetrano Black Lion Remington SPS Tactical 223 77,0 -
12 Selleri Gian Bernardo Siracusa San Demetrio Sako Varmint 308win 76,1 -
13 Crimi Salvatore Salemi Black Lion Savage Predator 76,0 -
14 Liuzzo Scorpo Giuseppe Lentini San Demetrio Marlin XS7 VH HB 308win 73,0 -
15 Pierino Gaetano Catania Etna Shooting Club Winchester 70 cal. 270win 72,0 -
16 Guglielmino Mario Catania San Demetrio Marlin XS7 HB 308win 66,0 -
17 De Maria Ranieri S.Giovanni LP Roma Tikka T3 Sporter 63,0 -
18 Scandurra Simone Catania Etna Shooting Club CZ 550 308 win 62,0 -
19 Vadalà Alfio Taormina Etna Shooting Club Remington 700 223rem 57,0 -
20 Marletta Rosario S.Pietro Cl San Demetrio Tikka T3 Varmint 308 56,0 --
21 Canzonieri Giovanni Comiso SniperClub Sabatti Tactical L 222 30,0 -
22 Lo Re Cristian Motta S.Anastasia Etna Shooting Club Savage m.10 HS Precision 308 0,0 -

 

Categoria C Sport Custom  – Sharp Shooter - Prove di rosata a mt 300

Classif. Cognome e Nome Città Poligono Arma marca/modello Miglior risultato Punti Campionato
1 Sammut Herbert Malta Malta STL Custom 6.5 x 47 29,10 50
2 Brancato Gaetano Ravanusa SniperClub BCM Barrel Block 6.5x47 57,70 40
3 Messineo Giovanni Termini Imerese Black Lion Sako TRG22 62,60 30
4 Dibennardo Santo Pedalino SniperClub Sabatti Black Eagle 64,30 24
5 Musumeci Alfio Lentini San Demetrio Tikka t3 Sporter 308w 68,60 20
6 Liuzzo Scorpo Giuseppe Lentini San Demetrio Marlin XS7 VH HB 308win 72,10 16
7 Carbone Giuseppe Catania Etna Shooting Club STL Custom 6.5 x 47 73,60 12
8 Petta Salvatore Caltagirone San Demetrio Remington 40XB Tactical 78,70 8
9 Giglio Filippo Castelvetrano Black Lion Sako TRG22 85,50 4
10 Bonaccorso Filippo Palermo Black Lion Tikka T3 Sporter 90,00 2
11 Iacono Rosario Ispica ArmiSport2 Tikka T3 Sporter 90,90 -
12 Selleri Gian Bernardo Siracusa San Demetrio Sako Varmint 308win 113,90 -
13 Vadalà Alfio Taormina Etna Shooting Club Remington 700 223rem 114,40 -
14 De Maria Ranieri S.Giovanni LP Roma Tikka T3 Sporter 114,50 -
15 Guglielmino Mario Catania San Demetrio Marlin XS7 HB 308win 114,90 -
16 Crimi Salvatore Salemi Black Lion Savage Predator 123,70 -
17 Marletta Rosario S.Pietro Cl San Demetrio Tikka T3 Varmint 308 129,90 -
18 Canzonieri Giovanni Comiso SniperClub Sabatti Tactical L 222 187,00 -
19 Vacanti Filadelfio Lentini San Demetrio Remington Police 308 197,40 -
20 Barresi Antonino Castelvetrano Black Lion Remington SPS Tactical 223 NC -
21 Lo Re Cristian Motta S.Anastasia Etna Shooting Club Savage m.10 HS Precision 308 NC -

 

Categoria C Sport Custom  – Prove di solidarietà - mt 300

Classif. Cognome e Nome Città Poligono Arma marca/modello Tirate / colpite Punti Campionato
1 Selbemann Durso Stefano Fonte Nuova Roma Tikka T3 Sporter 2 / 2 5
2 Messineo Giovanni Termini Imerese Black Lion Sako TRG22 3 / 1 5
3 De Maria Ranieri S.Giovanni LP Roma Tikka T3 Sporter 2 / 1 5
4 Giglio Filippo Castelvetrano Black Lion Sako TRG22 2 / 1 5
5 Iacono Rosario Ispica ArmiSport2 Tikka T3 Sporter 2 / 1 5
6 Petta Salvatore Caltagirone San Demetrio Remington 40XB Tactical 2 / 1 5
7 Dibennardo Santo Pedalino SniperClub Sabatti Black Eagle 1 / 1 5
8 Musumeci Alfio Lentini San Demetrio Tikka t3 Sporter 308w 1 / 1 5
9 Sammut Herbert Malta Malta STL Custom 6.5 x 47 3 / 0 0
10 Brancato Gaetano Ravanusa SniperClub BCM Barrel Block 6.5x47 2 / 0 0
11 Canzonieri Giovanni Comiso SniperClub Sabatti Tactical L 222 2 / 0 0
12 Bonaccorso Filippo Palermo Black Lion Tikka T3 Sporter 1 / 0 0
13 Carbone Giuseppe Catania Etna Shooting Club STL Custom 6.5 x 47 1 / 0 0
14 Crimi Salvatore Salemi Black Lion Savage Predator 1 / 0 0
15 Guglielmino Mario Catania San Demetrio Marlin XS7 HB 308win 1 / 0 0
16 Liuzzo Scorpo Giuseppe Lentini San Demetrio Marlin XS7 VH HB 308win 1 / 0 0
17 Marletta Rosario S.Pietro Cl San Demetrio Tikka T3 Varmint 308 1 / 0 0
18 Selleri Gian Bernardo Siracusa San Demetrio Sako Varmint 308win 1 / 0 0

 

Categoria C Sport Custom  – Bonus (*)

Classif. Cognome e Nome Città Poligono Arma marca/modello Bonus distanza
1 Barresi Antonino Castelvetrano Black Lion Remington SPS Tactical 223 5
2 Bonaccorso Filippo Palermo Black Lion Tikka T3 Sporter 5
3 Brancato Gaetano Ravanusa SniperClub BCM Barrel Block 6.5x47 2
4 Canzonieri Giovanni Comiso SniperClub Sabatti Tactical L 222 2
5 Carbone Giuseppe Catania Etna Shooting Club STL Custom 6.5 x 47 2
6 Crimi Salvatore Salemi Black Lion Savage Predator 5
7 De Maria Ranieri S.Giovanni LP San Demetrio Tikka T3 Sporter 0
8 Dibennardo Santo Pedalino SniperClub Sabatti Black Eagle 2
9 Giglio Filippo Castelvetrano Black Lion Sako TRG22 5
10 Guglielmino Mario Catania San Demetrio Marlin XS7 HB 308win 0
11 Iacono Rosario Ispica ArmiSport2 Tikka T3 Sporter 1
12 Liuzzo Scorpo Giuseppe Lentini San Demetrio Marlin XS7 VH HB 308win 0
13 Lo Re Cristian Motta S.Anastasia Etna Shooting Club Savage m.10 HS Precision 308 2
14 Marletta Rosario S.Pietro Cl San Demetrio Tikka T3 Varmint 308 0
15 Messineo Giovanni Termini Imerese Black Lion Sako TRG22 5
16 Musumeci Alfio Lentini San Demetrio Tikka t3 Sporter 308w 0
17 Petta Salvatore Caltagirone San Demetrio Remington 40XB Tactical 0
18 Pierino Gaetano Catania Etna Shooting Club Winchester 70 cal. 270win 2
19 Sammut Herbert Malta Malta STL Custom 6.5 x 47 5
20 Scandurra Simone Catania Etna Shooting Club CZ 550 308 win 2
21 Selbemann Durso Stefano Fonte Nuova San Demetrio Tikka T3 Sporter 0
22 Selleri Gian Bernardo Siracusa San Demetrio Sako Varmint 308win 0
23 Vadalà Alfio Taormina Etna Shooting Club Remington 700 223rem 2
24 Vacanti Filadelfio Lentini San Demetrio Remington Police 308 0

 

TOTALE PUNTI CONQUISTATI CAT. C

N. Ord Cognome e Nome Città Poligono Tabellone Rosata IOM Bonus km Totale
1 Sammut Herbert Malta Malta 50,0 50,0 - 5 105,0
2 Dibennardo Santo Pedalino SniperClub 30,0 24,0 5 2 61,0
3 Messineo Giovanni Termini Imerese Black Lion 20,0 30,0 5 5 60,0
4 Brancato Gaetano Ravanusa SniperClub 12,0 40,0 - 2 54,0
4 Giglio Filippo Castelvetrano Black Lion 40,0 4,0 5 5 54,0
6 Musumeci Alfio Lentini San Demetrio 16,0 20,0 5 0 41,0
7 Iacono Rosario Ispica ArmiSport2 24,0 - 5 1 30,0
8 Petta Salvatore Caltagirone San Demetrio 8,0 8,0 5 0 21,0
9 Liuzzo Scorpo Giuseppe Lentini San Demetrio - 16,0 - 0 16,0
10 Carbone Giuseppe Catania Etna Shooting Club - 12,0 - 2 14,0
11 Selbemann Durso Stefano Fonte Nuova San Demetrio 4,0 - 5 0 9,0
11 Bonaccorso Filippo Palermo Black Lion 2,0 2,0 - 5 9,0
13 De Maria Ranieri S.Giovanni LP San Demetrio - - 5 0 5,0
13 Barresi Antonino Castelvetrano Black Lion - - - 5 5,0
13 Crimi Salvatore Salemi Black Lion - - - 5 5,0
16 Canzonieri Giovanni Comiso SniperClub - - - 2 2,0
16 Lo Re Cristian Motta S.Anast. Etna Shooting Club - - - 2 2,0
16 Pierino Gaetano Catania Etna Shooting Club - - - 2 2,0
16 Scandurra Simone Catania Etna Shooting Club - - - 2 2,0
16 Vadalà Alfio Taormina Etna Shooting Club - - - 2 2,0
21 Guglielmino Mario Catania San Demetrio - - - 0 0,0
21 Marletta Rosario S.Pietro Cl San Demetrio - - - 0 0,0
21 Selleri Gian Bernardo Siracusa San Demetrio - - - 0 0,0
21 Vacanti Filadelfio Lentini San Demetrio - - - 0 0,0

 

(*) Distanze stradali dalle città capoluogo di provincia al poligono San Demetrio (fonte maps.google.com)

Da San Demetrio a Distanza Bonus
Ragusa km 82,7 2
Trapani km 325 5
Catania km 27,7 2
Malta Km 238 5
Enna km 98 2

 

Commento alla gara

Prima gara federale del Campionato Mediterraneo 2014 organizzato dalla FSTS e primi scossoni alla classifica generale. Nel campo scelto dalla Federazione di San Demetrio l'estate arriva improvvisa e non fa sconti a nessuno, facendo saltare ogni strategia di gara e demolendo alcune certezze. La prima scossa avviene dalla evidenza dei fatti: il "miraggio" rende praticamente impossibile capire dove vanno a terminare i colpi. Chi ha sparato il sabato ha sperato nella domenica, chi l'aveva fatto nella mattina sperava nel pomeriggio, ma la situazione è rimasta difficile per tutti. Il risultato lo ha fatto solo chi è riuscito ad avere fiducia nei propri mezzi e nella propria arma, mentre altri hanno provato a giustificare l'ingiustificabile.
Al caldo ed all'umidità relativa si è poi aggiunto quel venticello che a San Demetrio obbliga i tiratori a fare i conti con la deriva nella traiettoria che questo comporta e  calcolare gli opportuni aggiustamenti: roba da veri campioni :-)
Come da prassi ormai nessuno ha potuto vedere i propri bersagli prima che essi fossero stati conteggiati e ciò ha reso ancora più difficile la gara. Gli spektive quasi non servivano e solo le migliori ottiche lasciavano talvolta intravedere quel forellino sul bersaglio che diveniva preziosa informazione per il tiratore alla prova.
Si tirava sula distanza dei 200 metri nelle ex-ordinanza e 300 metri nello sport in una gara a coefficiente moltiplicatore 2x, in cui il punteggio cioè vale doppio, organizzata direttamente dalla FSTS e stavolta, anche con i complimenti di chi ha partecipato, tutto ha funzionato alla perfezione. Iscrizioni con modulistica online, griglie dei turni sature e pubblicate puntualmente, programma orario rispettato in ogni sua parte, direzione e segreteria di gara perfettamente in sintonia hanno fatto si che ogni attenzione sia stata rivolta alla gara, alle prestazioni sportive, al confronto di esperienze, alla discussione su come affrontare l'ostacolo "miraggio", ecc. E c'è stato pure un piacevole intermezzo di chi ha cominciato ad esaltare la qualità delle armi con mire metalliche qui capaci di "mirare" i bersagli ove quelle con le ottiche di puntamento soffrivano: quello che è successo è stato dunque puro spettacolo.     

L'aspetto squisitamente agonistico ha visto spettacolari capitomboli, salti mortali e risultati da parte degli atleti. Vediamo con ordine.

Nella prova al Tabellone della categoria A (ex-ordinanza mire metalliche) Giuseppe Carbone parte, deciso a chiudere la gara già con la prima prova, realizzando a 200 metri 91 punti e 1 mouche cui Giovanni Canzonieri (85 punti con il Mosin finlandese M39) e Santo Dibennardo (74 punti con Carl Gustaf M96) rimangono lontanissimi. Solo sul finire della prima giornata la classifica torna a muoversi con Rosario Iacono e Giovanni Canzonieri che nel penultimo turno di gara riescono a migliorarsi:  Iacono infatti realizza in gara1 88,1 e Canzonieri nella sua gara2 riesce ad ottenere la seconda posizione provvisoria con 90,2 punti.

La giornata della domenica vede nella fascia antimeridiana tre atleti contendere il successo a Carbone: sono Gaetano Pierino di Catania, Gian Bernardo Selleri di Siracusa e Cirino Cormaci di Lentini, ma mentre Pierino con il punteggio di 88,1 raggiunge impensierendolo Iacono, è Selleri a piazzarsi in terza posizione realizzando 89 punti.

Bisognerà quindi aspettare la domenica pomeriggio quando in "pedana" si alternano i Leoni di Castelvetrano e si attende il rientro del Top Shooter 2013 Rosario Iacono. L'atmosfera è elettrica: Pietro Profeta deve dimostrare di essere il leader del suo gruppo nella categoria ex-ordinanza mire metalliche e si concentra su quel cerchio nero intravedibile a 200 metri. Spara e al primo turno di gara (appena dopo le 15,30) realizza un bellissimo 89,1 che scavalca (appunto per una mouche) Selleri facendo scivolare indietro di una posizione tutti gli altri. Ci provano altri ma, dopo Profeta,  l'unico a brillare per prestazione è Antonio Russo, presente per la prima volta in una gara FSTS con un Mauser K98, che realizza un soddisfacente 87,1. La gara sarebbe chiusa se.... quel guastafeste di Rosario Iacono, nervoso per lo svolgimento delle difficilissime prove con i fucili dotati di cannocchiale, che alle 16,30 (la gara è terminata alle 17,30) sfodera la sua arte e con un magistrale "colpo di reni" brucia tutti realizzando un poderoso 94 punti cui aggiunge anche 2 mouche che gli consentono di chiudere la gara.

Nella prova Sharp Shooter (rosate) della categoria A (ex-ordinanza mire metalliche) Giovanni Canzonieri si riscatta realizzando una prima rosata di 114,8 mm che nessuno riuscirà a migliorare durante lo svolgimento delle successive fasi di gara. La seconda migliore rosata sarà quella realizzata da Rosario Iacono nella sua seconda prova (137,9 mm) ed al terzo posto si piazza Giuseppe Carbone con 153,3 mm

Nella prova al Tabellone della categoria B (ex-ordinanza sniper) si conclude tutto già nelle prime prove. A vincere sono due atleti che utilizzano lo stesso Schmidt Rubin K31-51: sia Giuseppe Carbone sia Herbert Sammut realizzano il loro magnifico bersaglio dall'identico risultato (91 punti) che resterà imbattuto per tutta la durata della gara. A decidere il vincitore tra i due ex-aequo è la misurazione delle rosate che rendono merito a Carbone che conquista così il massimo bottino. Bel terzo posto per Santo Dibennardo (90 punti) seguito da Rosario Iacono con 88,2 (unico tra tutti i partecipanti a colpire la mouche, per giunta due volte).
Nella prova Sharp Shooter (rosate) della categoria B (ex-ordinanza sniper) la musica non cambia: il violino svizzero tende la corda e nelle mani di Herbert Sammut realizza una rosata di 73,40 mm  (prima classificata) ed in quelle di Giuseppe Carbone la misura di 90,70 mm (terza classificata). Tra i due contendenti si frappone autorevolmente Rosario Iacono che con in braccio il suo fido Mosin Nagant sniper ottiene 81,30 mm ed il secondo posto assoluto.

Incredibile lo svolgimento della gara al Tabellone della categoria C Sport Custom che, sulla distanza da 300 metri, viene disputata con armi senza limitazione di peso e  dimensione d'asta. L'uomo da battere è il Campione in carica ed al momento leader della classifica generale nonché recordman Gaetano Brancato. Non è un segreto: Brancato è uno dei pochissimi sportivi siciliani ad essere riuscito a conquistare i più prestigiosi titoli italiani nelle gare con fucili di grosso calibro sulle medie distanze (100/300 metri) senza mai perdere il contatto e l'affettuoso rapporto con i propri "compagni di squadra" verso i quali non smette mai di elargire consigli e suggerimenti frutto della esperienza che va ancora oggi maturando. Ma la giornata è la peggiore della stagione proprio perché la gara si disputa in uno dei più ostici poligoni della Sicilia, in una giornata in cui l'estate, dopo essersi fatta attendere per settimane, scarica sul poligono i suoi caldissimi raggi di sole e, complice l'umidità relativa, rende impossibile traguardare i bersagli con i cannocchiali, e vede la partecipazione di tiratori provenienti da ogni parte della Sicilia, ma anche da Roma e da Malta.

Le prove del sabato pomeriggio scoraggiano tutti: Santo Dibennardo parte nel migliore dei modi realizzando una rosata di poco superiore ai 6 cm mentre Filippo Giglio, che non aveva avuto la possibilità di azzerare l'ottica sui 300 metri ed era stato da me incoraggiato a prender parte alla gara quantomeno per provare a farlo in quei primi 10 minuti, sfodera una determinazione "da leone", si siede e comincia a contare i click della torretta di regolazione dell'alzo del cannocchiale sotto lo sguardo un po' scettico dei presenti: realizzerà un fantastico punteggio di 91,1 punti che lo piazzerà d'imperio in vetta alla classifica parziale superato solo nella giornata di domenica da Herbert Sammut che con un 92 secco chiude la gara al Tabellone lasciando agli altri la lotta per le posizioni secondarie!
Di contro partono malissimo coloro che si pensava dovessero essere i probabili vincitori: Giovanni Canzonieri lascia San Demetrio con uno dei peggiori suoi risultati in carriera nella categoria Sport mentre non "importanti" rimangono i risultati ottenuti nella prima giornata con l'unica eccezione di Rosario Iacono che ottiene 88 punti.
Oltre alla prova eccelsa di Herbert Sammut, quella che colpisce come un macigno l'attenzione dei partecipanti è la performance di Gaetano Brancato. Lui è l'uomo di riferimento e vedergli fare una tragica prima prova di gara, quasi del tutto fuori bersaglio, cui fa seguire una seconda il cui risultato è pari a quello da me realizzato e che costringe alla misurazione delle distanze dei fori dal centro per l'attribuzione del 7° posto... lascia tutti increduli. Ci si aspetta il riscatto nelle prove di rosata, ma anche qui il risultato non arriva.
La gara termina con una verifica dei bersagli aventi il medesimo risultato, cioè gli ex-aequo tra Santo Dibennardo e Rosario Iacono con 88 punti
per  l'attribuzione del terzo posto, e quello sopra citato tra Brancato e Petta con 84 punti per l'attribuzione del settimo.
Va segnalata la costanza di performance del palermitano Giovanni Messineo che realizza 86 nella prima prova e 87 nella seconda e la quinta posizione in classifica finale. Il resto dei punteggi può essere letto nella classifica sopra riportata.

Incredibile l'evolversi invece della gara Sharp Shooter (rosate) della categoria C Sport Custom. Qui la gara parte in discesa ancora una volta per Herbert Sammut che, iscritto ad una sola prova, realizza nell'orario in cui tutti gli altri dichiarano apertamente sia impossibile tirare (caldo, miraggio, ecc.), uno spettacolare risultato che taglia le gambe ad ogni altrui speranza: 29,10 mm. Nessuno riesce ad avvicinarsi a questi risultati. Alfio Musumeci realizza una rosata buona di 68,60 mm e Gaetano Brancato si ferma a 70,10 mm. L'unico che ci crede fino in fondo è Giovanni Messineo che alle ore 15,00 della domenica pomeriggio, quando il "coro" indicava come non visibili i bersagli, ottiene il valore di 62,60 mm che lo piazza provvisoriamente al secondo posto assoluto della gara di rosate. Provvisoriamente, dicevo. Infatti a Gaetano Brancato la situazione non piace, il risultato è indigesto e pochi minuti prima della chiusura del termine delle iscrizioni decide di tentare il tutto per tutto iscrivendosi alla prova di rientro (la terza prova) così annullando i punteggi precedentemente realizzati ed un probabile sesto posto acquisito. La prova si svolge alle ore 16,00 circa, sotto gli occhi di tutti: Brancato non sembra teso nè preoccupato ma convinto di poter riuscire a migliorarsi. E ci riesce infatti, unico (dopo il "SuperSammut") a scendere sotto la misura dei 6 cm: conclude la gara con 57,70 mm agguantando il secondo posto e preziosissimi 40 punti in classifica generale.

La gara si conclude tra festosi applausi ai vincitori, tra i quali spiccano di sicuro il maltese Herbert Sammut ed il catanese Giuseppe Carbone.

Grandi ringraziamenti allo staff del poligono di San Demetrio con Angelo di Mari e Salvo Nazzareno in primis per la sempre squisita ospitalità ed agli amici Ranieri De Maria e Stefano Selbemann Durso che per onorare la gara e l'assemblea della FSTS a margine organizzata ci hanno raggiunto in aereo da Roma.

In Classifica Generale, movimentata dalle ultime due gare, vede:

In Categoria A leader rimane Giovanni Canzonieri, seguito da Rosario Iacono mentre Giuseppe Carbone compie un notevole balzo in avanti raggiungendo il 3° posto assoluto. Salvo Ognibene entra a pieno titolo nella Top Ten conquistando la settima posizione, così come Gaetano Pierino (9°) ed Antonio Russo (10°); 

In Categoria B il leader Rosario Iacono (83 punti) inizia a sentire il fiato sul collo di Herbert Sammut (74 punti) che scavalca Santo Dibennardo (adesso terzo con 69,2 punti) mentre Giuseppe Carbone dalla settima passa in quarta posizione;

La Categoria C continua ad essere condotta da Gaetano Brancato (201 punti) ed anche qui Herbert Sammut (159,4 punti) occupa la seconda posizione dopo aver scavalcato Santo Dibennardo (158 punti) che rimane terzo seppur per un soffio, mentre dalla seconda retrocede in quarta posizione Giovanni Canzonieri (137,6 punti). Dall'ottavo passa al quinto posto Giovanni Messineo (122,2 punti).


E adesso le consuete statistiche:

- 24 iscritti in categoria C - Sport;

- 18 iscritti in ex-ordinanza (11 in cat A e 7 in cat. B);

- 69 prove disputate in categoria C (37 di gara al tabellone e 32 in gara di rosate);

- 20 prove disputate in cat. B (11 di gara al tabellone e 9 di rosate);

- 29 prove disputate in cat. A (16 di gara al tabellone e 13 di rosate);

-  47 Prove di Solidarietà disputate (9 in cat. A, superata da 4 concorrent1,  10 in cat. B, superata da 3 concorrenti e 28 in cat. C superata da 8 concorrenti) consistenti nel colpire un bersaglio posto a 200 metri per le categorie ex-ordinanza ed a 300 metri per la cat. C con un unico colpo da tirare nel tempo limite di un minuto, il cui costo di iscrizione è integralmente destinato alla somma raccolta per la ricerca contro le staminali tumorali;

- il maggior numero di mouches colpite da uno stesso atleta in un'unica prova è stato di 2 in categoria A ottenuto da Giovanni Canzonieri e Rosario Iacono, 2 in categoria B ottenuto da Rosario Iacono e 2 in categoria C ottenuto da Herbert Sammut nella gara2;

- un solo "rientro" oltre le due prove di gara tentato da Gaetano Brancato in cat. C nella prova di rosata, che gli ha consentito di migliorare notevolmente la posizione;

- l'atleta che ha conquistato più punti in assoluto è Herbert Sammut (155 punti). 

I miei ringraziamenti stavolta vanno indirizzati agli atleti intervenuti, specialmente a quelli che ci hanno raggiunto da Castelvetrano e da Malta, ma anche a Giuseppe Carbone, Delegato FSTS, ed a Ranieri De Maria per la collaborazione prestata nella gestione della gara. Un particolare ringraziamento agli atleti che metteranno a disposizione le foto della giornata di gara.

Salvo Petta

 

Prime foto della giornata

 

La rosata vincente di Herbert Sammut in categoria C

E adesso le foto cortesemente forniteci da Filippo Giglio, che ringraziamo

 

 

 

 

CLASSIFICA GENERALE

Torna indietro